Skip to main content

Soggiorno alla pari in Spagna - Au Pair

Requisiti per diventare au pair in Spagna

In Spagna non esiste una legge che regolamenta il collocamento alla pari, tuttavia le informazioni sottostanti sono le linee guida seguite dalla maggior parte dei programmi alla pari in Spagna.


Posso diventare au pair in Spagna?

Puoi diventare au pair in Spagna se:

  • hai tra i 17 e i 30 anni
  • hai una conoscenza base della lingua spagnola
  • sei nubile/celibe e non hai figli
  • sei in grado di sostenere le spese per il viaggio

Informazioni generali

 

Mansioni

Prendersi cura dei bambini e aiutare con le faccende domestiche quotidiane. Consigliamo di accordarsi in anticipo con la propria famiglia ospitante prima di accettare una proposta di collocamento alla pari e di firmare sempre un contratto in cui vengano elencate tali mansioni.

 

Paghetta
La paghetta è di solito di 50 -70  alla settimana.

Vitto e alloggio
La famiglia ospitante deve garantirti una stanza privata e vitto 7 giorni alla settimana, anche in caso di malattia.

 

Spese di viaggio
Le spese di viaggio da e verso la Spagna sono a tuo carico.

Ore di lavoro

L'orario di lavoro di un au pair in Spagna è di solito tra le 25 e le 35 ore settimanali.

 

 

Durata del soggiorno
Il soggiorno alla pari in Spagna può andare da un minimo di 3 mesi a un massimo di 2 anni. 

Tempo libero

Almeno 1 giorno di riposo alla settimana e almeno 1 domenica al mese.  

 

 

Vacanze
1 settimana di ferie retribuite ogni 6 mesi di collocamento.

Contratto

Firma sempre un contratto con la famiglia ospitante prima di iniziare il collocamento alla pari. Il contratto dovrebbe includere l’ammontare della paghetta settimanale, ferie e mansioni accordati con la famiglia. Clicca qui per scaricare un modello di contratto alla pari.

 

Corsi di lingua
La famiglia ospitante non può chiederti di lavorare nelle ore in cui devi frequentare il corso. Il costo del corso di lingua è a tuo carico. Le/Gli au pair che fanno domanda per un visto per studenti devono essere iscritte/i presso una scuola di inglese riconosciuta dall’Istituto Cervantes.

Guida

Se la tua famiglia vuole che tu guidi in Spagna, deve fornirti un’auto, deve farsi carico delle spese per assicurare te e l’auto e delle spese per la benzina (o darti soldi extra per fare benzina). Inoltre deve assicurarsi che la macchina sia in ottime condizioni. Se sei in possesso di una patente di guida rilasciata da uno degli stati membri dell’UE puoi guidare in Spagna senza problemi, a patto che la tua patente di guida sia valida. Per maggiori informazioni sulla guida in Spagna quando si è in possesso di una patente rilasciata da un paese estero visita il sito del Ministero dei Trasporti spagnolo

 

Assicurazione
I cittadini europeri in possesso di una Tessera Europea di Assicurazione Malattia sono coperti dal Sistema Sanitario Nazionale spagnolo. I cittadini extra-europei sono invitati a stipulare un’assicurazione di viaggio privata prima di partire. Raccomandiamo inoltre a tutte/i le/gli au pair di stipulare un’assicurazione di viaggio che copra i costi di rimpatrio e/o di smarrimento del bagaglio. 

Documenti necessari per i cittadini provenienti da un paese UE o EFTA

Sono necessari i documenti seguenti:​

  • Passaporto o carta d’identità in corso di validità.
  • Richiesta del numero di identificazione NIE (Número de identidad de extranjero), in caso decidiate di stare in Spagna per un periodo superiore ai 3 mesi. Il numero NIE è un numero personale assegnato per motivi fiscali.
  • Richiesta di un certificato di residenza per stranieri comunitari (Certificado de Registro como Residente Comunitario), nel caso decidiate di soggiornare in Spagna per un periodo superiore ai 3 mesi.

Per richiedere il certificato di residenza bisogna prima registrarsi presso l’Ufficio immigrazione (Oficina de Extranjeros) per farsi aggiungere al registro centrale degli stranieri (Registro Central de Extranjeros). Per effettuare la richiesta bisogna presentare all’Ufficio immigrazione i seguenti documenti:

  • Passaporto o carta d’identità in corso di validità
  • 2 fototessere
  • Prova di residenza in Spagna
  • 2 copie firmate del modulo EX-18
  • Assicurazione medica valida per tutta la durata del soggiorno
  • Documenti che attestino di avere a disposizione abbastanza soldi per mantenerti durante la tua permanenza in Spagna
  • Ricevuta di pagamento della marca da bollo per il certificato di residenza (il modulo per il pagamento è il Modelo 790 e può essere richiesto presso qualsiasi stazione di polizia). Il costo della marca da bollo è di 10.50 .

Ricordiamo che le procedure possono variare da provincia a provincia e che i documenti in una lingua diversa dallo spagnolo devono essere tradotti in spagnolo o nella seconda lingua ufficiale della regione dove si fa richiesta per il certificato di registrazione. 


Informazioni sul visto per i cittadini extra-europei

Fatta eccezione per i cittadini statunitensi, in Spagna non esiste un visto apposta per chi vuole trasferircisi come au pair. Tuttavia per coloro che hanno intenzione di soggiornare in Spagna per meno di 3 mesi, c’è la possibilità che non abbiano bisogno di richiedere un visto (per controllare paese per paese vi invitiamo a visitare il sito del Ministero degli Affari Esteri spagnolo). Coloro che devono invece richiedere un visto possono fare domanda per un visto di breve durata (visto Schengen) o un visto per studenti

Nel caso tu abbia programmato di restare in Spagna per un periodo superiore ai 3 mesi, hai 2 opzioni:

 

Visto per studenti

Per richiedere un visto per studenti bisogna essere iscritti a un corso di lingua spagnola prima dell’arrivo in Spagna (la famiglia ospitante può provvedere all’iscrizione) e bisogna frequentare almeno 20 ore alla settimana. La scuola deve appartenere alla rete dei centri accreditati dall’Istituto Cervantes.

Docmuneti da presentare presso l’Ambasciata o il Consolato spagnoli:

  • Certificato di iscrizione
  • Contratto au pair firmato dalla famiglia ospitante
  • Assicurazione medica
  • Biglietto di ritorno
  • Prova che si hanno fondi di sostentamento sufficienti per coprire i costi di soggiorno
  • Certificato medico di buona salute
  • Lettera d’invito della famiglia ospitante
  • Entro 1 mese dall’arrivo in Spagna bisogna prendere appuntamento presso una stazione di polizia per ottenere il permesso di soggiorno 

 

Residenza temporanea non a scopo di lucro (Autorizacion inicial de residencia temporal no lucrativa)

Tale permesso ti consente di trasferirti in Spagna, a patto che tu sia in grado di dimostrare che hai fondi di sostentamento sufficienti per coprire i costi di soggiorno e che sei in possesso di un’assicurazione medica valida per l’intero periodo del tuo soggiorno.

Programmi per i cittadini canadesi, neozelandesi e statunitensi

I cittadini canadesi possono partecipare al programma Youth Mobilty Scheme. Per maggiori informazioni, visita il sito dell’Ambasciata Spagnola in Canada.  

I cittadini neozelandesi possono invece richiedere un visto vacanza-lavoro (Working Holiday Visa). Per maggiori informazioni, visita il sito dell’Ambasciata Spagnola in Nuova Zelanda.

I cittadini statunitensi la cui permanenza è inferiore ai 3 mesi non hanno bisogno di un visto, ma devono comunque essere in possesso dei seguenti documenti:

  • Passaporto in corso di validità
  • Assicurazione medica
  • Ricevuta di iscrizione a un corso di lingua
  • Lettera d’invito della famiglia ospitante
  • Contratto au pair firmato da entrambe le parti

I cittadini statunitensi la cui permanenza è superiore ai 3 mesi sono tenuti a richiedere un visto. Poiché alcuni Stati organizzano programmi alla pari specifici, consigliamo di consultare il sito web del proprio consolato per verificare la disponibilità di tali programmi nel tuo Stato. I cittadini di stati dove non è disponibile un programma alla pari specifico, possono sempre richiedere un visto per studenti.

Sia che tu abbia bisogno di richiedere un visto o no, devi sempre essere in possesso di documenti che giustifichino il tuo soggiorno in Spagna (per motivi di studio o personali). La famiglia ospitante dovrà sempre firmare un contratto au pair e inviarti una lettera d’invito (la famiglia può richiedere tale lettera presso qualsiasi stazione di polizia. Una volta ricevuta la lettera, devono spedirtela in modo che tu possa presentarla in dogana assieme a tutti gli altri documenti). 

 

Per maggiori informazioni sui programmi alla pari in Spagna, visitate il sito www.spanishaupairassociation.com.