Skip to main content

Soggiorno alla pari in Francia - Famiglie ospitanti

Requisiti per diventare famiglia ospitante in Francia

La legge francese regolamenta solo alcuni aspetti del collocamento alla pari. Qui di seguito trovi il link alla pagina ufficiale dell’Amministrazione francese


Possiamo diventare famiglia ospitante in Francia?

Potete diventare una famiglia ospitante in Francia se:

  • Avete almeno un figlio sotto i 18 anni d’età che viva in casa con voi
  • Siete in grado di offrire una stanza privata all’au pair
  • Parlate la lingua locale (francese) nella vostra quotidianità
  • Consentirete all’au pair di frequentare un corso di lingua
  • Siete disponibili a ospitare l’au pair per almeno 3 mesi
  • Registrerete l’au pair presso L’URSSAF e provvederete al pagamento dei suoi contributi

Informazioni generali

 

Mansioni

Prendersi cura dei bambini e aiutare con le faccende domestiche quotidiane. Consigliamo di accordarsi in anticipo con l’au pair e di firmare sempre un contratto in cui vengano elencate tali mansioni.

 

Paghetta

Secondo la normativa francese, la famiglia ospitante deve pagare 75-90% del salario minimo (pertanto la somma è rivalutata ogni anno. Per l’anno 2016 va da 264 a 316.80 al mese). L’importo della paghetta deve essere incluso nel contratto di collocamento alla pari.

Inoltre, dal momento che sarai un datore di lavoro all’interno del programma alla pari 'stagiaire aide familial étranger', devi iscrivere l’au pair all’URSSAF e devi versare i contributi per l’au pair.


Vitto e alloggio

La famiglia ospitante deve garantire all’au pair una stanza privata e vitto 7 giorni alla settimana anche in caso di malattia. 

 

Spese di viaggio
Le spese di viaggio sono solitamente a carico dell’au pair. 

Ore di lavoro

Secondo la normativa francese un au pair non dovrebbe lavorare più di 5 ore al giorno per un totale di 30 ore settimanali (incluse le ore come babysitter).

 

 

Durata del soggiorno
Il soggiorno alla pari può andare da un minimo di 3 mesi a un massimo di 2 anni. La maggior parte delle au pair sta dai 6 ai 12 mesi.

Tempo libero

Secondo la normativa francese l’au pair ha diritto ad almeno 1 intero giorno di riposo alla settimana, fra cui almeno 1 domenica al mese. 

 

Vacanze
Non esiste una legge che regolamenta le ferie di un au pair, per cui ti consigliamo di trovare un accordo con l’au pair prima della sua partenza. Noi raccomandiamo 2 settimane  di ferie retribuite ogni 6 mesi di collocamento.

Contratto

Firma sempre un contratto con l’au pair prima dell’inizio del collocamento alla pari. Nel contratto dovrebbero essere inclusi paghetta, ferie e mansioni. Clicca qui per scaricare un modello di contratto alla pari.

 

Corsi di lingua
L’au pair deve avere la possibilità di frequentare un corso di lingua. Il costo del corso di lingua è a carico dell’au pair. Tuttavia, la tua famiglia è tenuta a iscrivere l’au pair al corso di lingua, specialmente se viene da un paese extra-europeo, dal momento che avrà bisogno della prova di iscrizione per ottenere il visto.

Guida

Se hai bisogno di un au pair che guidi, devi fornirgli/le un’auto, devi farti carico delle spese per assicurare l’au pair e l’auto e delle spese per la benzina (o dargli/le soldi extra per fare benzina). Inoltre devi assicurarti che la macchina sia in ottime condizioni. Ricorda che l’au pair viene da un paese straniero dove è possibile che si guidi sul lato opposto della strada e che, data la giovane età, non abbia molta esperienza alla guida. Ti consigliamo di dare qualche lezione di guida all’au pair fino a quando non si senta sufficientemente a suo agio. 

 

 

Assicurazione
I cittadini europei in possesso di una Tessera Europea di Assicurazione Malattia sono coperti dal Sistema Sanitario Nazionale francese. I cittadini extra-europei devono essere assicurati dalla propria faiglia ospitante presso l’URSSAF (Unions de Recouvrement des cotisations de Sécurité Sociale et d'Allocations Familiales) entro 8 giorni dal loro arrivo.